Lista rossa

La campagna nazionale di Italia Nostra della “Lista Rossa” è lo strumento attraverso il quale l’Associazione raccoglie ogni giorno, da 10 anni ormai, segnalazioni, dalle proprie sezioni e da cittadini attenti e responsabili, di beni comuni o paesaggi in abbandono o bisognosi di tutela, siti archeologici meno conosciuti, centri storici, borghi, castelli, singoli monumenti in pericolo.
L’urgenza di pensare a come difendere questo immenso patrimonio da superficialità e incuria è una delle priorità dell’Associazione.
Dopo la prima edizione del 2011/12, l’Associazione ha proseguito nella costruzione dell’elenco dando il via a un “censimento”, raccogliendo le segnalazioni e aggiornando lo stato di quelle già presenti: la “Lista Rossa” è diventata di fatto una delle azioni identitarie di Italia Nostra.
Le tantissime segnalazioni costituiscono oggi un archivio importante che Italia Nostra vuole continuare ad ampliare e mettere a disposizione della Pubblica Amministrazione come strumento di monitoraggio e conoscenza dello stato di conservazione dei beni culturali.
Il valore aggiunto della “Lista Rossa” sta inoltre nel fatto che il cittadino è protagonista in prima persona di un’azione civica di tutela e conservazione del bene culturale, riconoscendolo come parte integrante della propria identità e come tale degno di attenzione e di cura da parte della collettività.
Oggi Italia Nostra si dota di uno strumento più articolato e avanzato per permettere una più semplice ed efficace connessione fra chi desidera segnalare nuovi beni in pericolo, attivando una serie di relazioni con soggetti autorevoli e appassionati affinché il materiale finora raccolto possa essere ulteriormente arricchito, e offrendo l’opportunità di seguire l’evoluzione del bene dalla prima segnalazione alla validazione, fino alla completa restituzione e fruizione alla collettività, laddove possibile.

Di seguito le segnalazioni effettuate dalla Sezione di Gorizia.

Cappella della Beata Vergine Immacolata di Farra d’Isonzo
Per saperne di più

 

 
 

Ninfeo dell’ex villa Attems-Petzenstein di Piedimonte–Podgora
Per saperne di più

 

 

Palazzo Dionoro di Mariano del Friuli
Per saperne di più

 
 

Orologio da torre di Gradisca d’Isonzo
Per saperne di più

 

 

 

 

 

 

Resti delle trincee della Linea difensiva di Medea
Per saperne di più

 
 

 

Chiesetta dell’ex ospedale civile di Monfalcone
Per saperne di più

 

 

 

 

 

Resti della cinta muraria veneziana di Mariano del Friuli
Per saperne di più

 

 
 

Resti della chiesetta di San Poletto
Per saperne di più

 

 

Via Sacra del Vallone
Per saperne di più