Biblioteca

Inaugurazione della Biblioteca, 27 ottobre 2008.

L’idea di realizzare una Biblioteca della sezione di Gorizia di Italia Nostra è sorta nel 2006. La Biblioteca, a disposizione dei Soci ma anche di tutti gli interessati, è stata inaugurata nell’allora sede di via Bellini 3 il 27 ottobre 2008, in occasione di una riunione della Sezione, e aperta al pubblico il 5 novembre 2008. In seguito al trasloco della sede e della biblioteca, seguendo come ospiti-collaboratori la Società Filologica Friulana in casa Ascoli, attualmente la biblioteca si trova in via Ascoli 1 Gorizia. La Biblioteca, che è curata da Liubina Debeni Soravito, è consultabile dal pubblico il primo e il terzo mercoledì del mese dalle ore 10 alle ore 12. Per esigenze particolari si può chiedere di consultare la biblioteca su appuntamento, scrivendo un’email all’indirizzo: info@italianostra.go.it.
Per l’acquisizione dei libri erano stati presi contatti, già dal 2006, con Enti, Associazioni e privati cittadini sia in città che in regione e tuttora tutto il materiale librario continua a essere acquisito come donazione o tramite scambio. Alcune pubblicazioni sono state tratte dall’Archivio della Sezione.
Attualmente la Biblioteca comprende oltre 2000 documenti tra libri, periodici, CD, tesi di Laurea, ecc. Tutto è stato catalogato da Liubina Debeni Soravito e messo a disposizione del pubblico, sia in forma cartacea che digitale. Qui potete consultare e scaricare il catalogo completo aggiornato a giugno 2021 dei titoli in formato pdf. 
La tipologia degli argomenti è ristretta a quelle che sono le finalità dell’Associazione Italia Nostra e cioè la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturale della Nazione.
La ricerca oltre che per autore o titolo può avvenire anche per soggetto. Le voci che ricorrono con un numero maggiore di volumi sono: AMBIENTE (pianificazione territoriale, idrologia, natura, giardini storici, guide, paesaggio, riserve naturali, ecc.), ARCHEOLOGIA (Carso, industriale, ecc.), ARCHITETTURA, ARTE, ASSOCIAZIONI (goriziane, altre sezioni di Italia Nostra ecc…), BENI CULTURALI, CALENDARI, CARTOGRAFIA, CIMITERI (storici, arte funeraria, militari), EBRAISMO, EDILIZIA, FAUNA, FLORA, FIUMI, FOTOGRAFIA, GUIDE (città, palazzi, chiese, ecc.), MUSEI, PRIMA E SECONDA GUERRA MONDIALE, REGOLAMENTI E LEGGI (beni culturali, boschi, restauri), RESTAURI, STORIA (locale, religiosa ecc.), URBANISTICA.

 

Sede di via Ascoli 1.

La biblioteca oggi.

I libri sono divisi in due gruppi: biblioteca generale e biblioteca specifica delle sezioni di Italia Nostra. Le sezioni presenti nella Biblioteca sono: Asolo, Ascoli Piceno, Bassano del Grappa, Bologna, Conegliano, Carnia, Este, Feltre, Fermo, Milano, Rovigo, Trieste, Udine, Consiglio Regionale F. V. G., Consiglio Regionale Veneto, Italia Nostra Nazionale. La Sezione di Gorizia è rappresentata da tutte le sue pubblicazioni, in tutto 34 volumi editi dal 1971 in poi.
I periodici comprendono riviste locali e nazionali (Il Corriere Unesco, Amici della Terra, Acer, ecc.), bollettini di altre sezioni e il Bollettino Nazionale. Quest’ultimo giunto al n° 509 è quasi completo (qui potete trovare l’Elenco dei numeri del Bollettino Nazionale) ad eccezione di 24 numeri relativi ai primi anni. Un elenco a parte specifica gli Articoli della sezione di Gorizia pubblicati nel Bollettino Nazionale.
La Biblioteca comprende un elenco inventariato MULTIMEDIALE, di MANIFESTI/LOCANDINE e di TESI DI LAUREA.
La Biblioteca possiede inoltre una FOTOTECA con immagini a stampa e in formato digitale.
La Biblioteca dispone anche di pubblicazioni disponibili per gli scambi bibliotecari con altri enti, biblioteche o istituti culturali. Durante l’estate 2020 la biblioteca di Sezione si è arricchita del Fondo Gratton: in tutto 90 pubblicazioni – tra libri ed opuscoli – riguardanti la storia e l’arte locale, donate dalla socia Susanna Zamparo in memoria del marito Giorgio Gratton, per molti anni tesoriere della sezione di Gorizia.
Tra le altre, sono interessanti le pubblicazioni edite dall’Associazione Culturale Musei Formentini della vita rurale di Aiello del Friuli. Chi non le conoscesse potrà scoprire le varie collezioni esposte al “Museo della Civiltà contadina del Friuli Imperiale” ad Aiello del Friuli. I volumi sono impreziositi da numerose illustrazioni dell’artista Paolo Caccia Dominioni.
I volumi sono stati inventariati, timbrati, collocati in uno scaffale a parte della libreria e sono consultabili in sede. Il Catalogo Fondo Gratton di questo fondo è a sé stante ed è consultabile sia online che in sede usando lo stesso procedimento del catalogo generale, cioè per autore, titolo, soggetto.